Chiavetta USB non funziona: come recuperare i file?

penna-usb-come-recuperare-file-chiavetta

Perché mai dovresti recuperare file da una chiavetta USB? Ecco la spiegazione! Ogni giorno immagazziniamo decine e decine di documenti all’interno della nostra penna USB per portarli a lavoro, in tipografia o a scuola. Ma nonostante sia un supporto sicuro e abbastanza stabile, una pendrive può danneggiarsi da un momento all’altro dopo una caduta, un urto oppure semplicemente con il sudore se abbiamo l’abitudine di portarla in tasca. Se ciò dovesse accadere, ore di lavoro per la relazione di lavoro o la tesi di laurea andrebbero gettati in fumo mettendoci in serie difficoltà.

penna-usb-come-recuperare-file-chiavetta

Se una chiavetta dovesse rompersi e quindi non dare più segni di vita quando collegata ad un computer, dobbiamo provare le diverse soluzioni disponibili per recuperare i file contenuti in essa e nei prossimi paragrafi ti riporto alcune procedure che potranno aiutarti.

Come recuperare file da penna USB non funzionante

Se per poca attenzione la chiavetta è venuta a contatto con liquidi, la prima cosa da fare è NON collegarla ad un computer. Infatti, la presenza di liquidi potrebbe creare falsi-contatti e danneggiare irreparabilmente il dispositivo.

Quindi, prova ad asciugare la chiavetta con un phon a temperatura medio bassa per circa 15 minuti; un altro metodo valido è quello di conservare il supporto che ha preso umidità all’interno di una busta di riso e lasciarlo riposare per circa 24-48 ore.

Questo metodo è abbastanza usato (e spesso funzionante) quando uno smartphone o tablet cade in acqua e non si ha la possibilità di smontarlo completamente per asciugarlo all’interno.

Dopo aver completato questi tentativi, possiamo procedere con il collegamento della chiavetta al computer e verificare la presenza dei dati.

Pendrive rotta: come risolvere?

Se la chiavetta ha preso un urto accidentale ed è stata piegata in corrispondenza della spina USB, il primo passo da fare è tentare di riportarla alla posizione iniziale.

E’ un’operazione delicata che, se non eseguita correttamente, potrebbe danneggiare irreversibilmente il supporto.

Talvolta potrebbero essersi dissaldati i contatti interni che mantengono la USB al chip, pertanto un abile tecnico o saldatore dovrebbe essere in grado di ripararla e consentirti di recuperare i file dalla chiavetta senza problemi.

USB non riconosciuta: come recupero i dati?

In alcuni casi, senza alcun danno visibile, la penna USB potrebbe non funzionare o non venir riconosciuta dal computer.

Prima di tutto prova ad usarla con un altro PC per assicurarti che non sia un problema legato ai driver o virus; se continua a non funzionare, il passo successivo richiede l’impiego di un software rilasciato direttamente da Microsoft.

Si tratta di un tool gratuito per la diagnosi e riparazione dei problemi legati alle periferiche USB che si può scaricare da questa pagina. Basta scaricare, installare ed avviare il software (previo inserimento della chiavetta) e quindi procedere con il pulsante Esegui adesso.

Se non hai un secondo computer a disposizione, prova a reinstallare i driver dell’HUB USB sul PC in uso (troverai tantissime guide online a riguardo) oppure ad effettuare una scansione completa con l’antivirus AntiMalware Bytes gratuito.

Al termine, riavvia il PC e prova a collegare la chiavetta USB per recuperare i dati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *