MicroSD spezzata a metà: posso recuperare file e foto?

microsd-spezzata-meta

Vacanze, compleanni e media di WhatsApp persi completamente perché hai la microSD spezzata a metà? Ti anticipo immediatamente che la situazione è piuttosto critica e che hai pochissime possibilità per recuperare i file contenuti in essa, ma proviamo qualche possibile soluzione!

microsd-spezzata-meta

Un incidente di percorso può sempre accadere, infatti, sono tantissimi gli utenti che in possesso di una scheda di memoria si ritrovano a dover risolvere situazioni drammatiche come la tua.

Talvolta una microSD si è rotta a metà semplicemente inserendola all’interno dello slot del telefono o nell’adattatore che lo trasforma in SD e purtroppo è inevitabile non preoccuparsi di tutti i dati contenuti.

Infatti, nel momento in cui utilizziamo una micro SD nel nostro telefono, al suo interno vengono immagazzinati contatti, video, foto, conversazioni WhatsApp, applicazioni e il 90% dei contenuti del nostro device portatile.

MicroSD spezzata a metà: come recuperare i file?

Se stai leggendo questo articolo probabilmente hai una microSD spezzata a metà a vorresti recuperare i file senza perdere nulla. Come già ti ho anticipato nell’apertura di questo articolo: sappi che l’operazione è quasi impossibile poiché c’è un danno fisico piuttosto grave ai chip della memoria, ma in alcuni casi se la rottura avviene in un certo modo, potrebbe trattarsi anche solo di un “danno” estetico mentre tutto il resto è fortunatamente ancora recuperabile.

ATTENZIONE: tutte le soluzioni indicate non garantiscono la risoluzione del problema. Non siamo responsabili per eventuali danni e/o perdite di dati dovute all’applicazione di queste procedure. L’utente è pienamente responsabile delle attività compiute e per la messa in atto delle seguenti operazioni.

1. MicroSD piegata ma non rotta a metà

Innanzitutto, assicurati che la scheda sia realmente spezzata e che magari non sia solamente piegata in maniera evidente facendoti pensare che si sia rotta internamente; nel caso presentasse una brusca piegatura, prova a riportarla nella sua posizione originale provando ad inserirla in un adattatore da microSD ad SD o direttamente in uno smartphone/tablet: in questo modo, se sarà ancora leggibile, possiamo recuperare le foto dalla microSD e successivamente pensare di riaddrizzarla o sostituirla con una nuova di zecca.

Se la deviazione è eccessiva, puoi provare a piegarla con molta delicatezza riportandola nel suo stato originale o aiutandoti con un phon per capelli e riscaldandola leggermente, ovviamente ripiegandola nel suo stato iniziale.

2. Bordi spezzati

Se la rottura della Sd è evidente solo ai bordi, molto probabilmente il chip di memoria non sarà stato danneggiato e quindi basterà utilizzarla normalmente. Se i pezzetti mancanti sono nella parte anteriore della microSD (quella in cui compaiono i pin dorati), potrebbe essere necessario non spingere la memoria molto internamente allo slot altrimenti non ci sarebbe il contatto necessario per essere letta da computer/smartphone.

Quindi in questo caso prova a regolare la giusta distanza, simulando come se fosse perfettamente intera.

3. MicroSD spezzata a metà

In questo ultimo caso, il peggiore, non ci resta che fare un’operazione di “bricolage” e tentare di ricomporre la scheda. Son sicuro che questa operazione non andrà a buon fine nel 99% dei casi, ma tentar non nuoce considerando che molto probabilmente abbiamo perso i file in maniera irreversibile.

Non toccare mai le due zone di rottura, quindi prova ad affiancare le due parti della microSD rotta a metà e munisciti di scotch trasparente sottile; se possiedi una lente d’ingrandimento prova a riprodurre perfettamente l’incastro che ci dovrebbe essere tra le due componenti spezzate.

Al termine, metti un pezzo di scotch da entrambi i lati nella zona di rottura e ritaglia eventuali parti in eccesso sui bordi.

Come già detto, questa soluzione NON FUNZIONERA’ ma talvolta basta solo un minimo contatto di un solo circuito per permetterci di recuperare almeno una parte dei file archiviati in essa.

Ora non ti resta che iniziare i vari tentativi per riparare la microSD spezzata a metà con i metodi spiegati in questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *