Problemi hard disk Mac: recupero dati e upgrade

Il tuo Mac non funziona correttamente? Il Mac è diventato troppo lento, l’hard disk è rumoroso e molto spesso causa dei blocchi improvvisi del tuo computer? In questo articolo provo a mostrarti alcune soluzioni per recuperare i dati dall’hard disk del Mac e pensare ad un eventuale upgrade per poter avere una macchina più stabile, sicura e performante.

recupero dati hard disk e upgrade

I Mac sono computer eccellenti per i professionisti, infatti, sono stati progettati per sostenere carichi pesanti di lavoro, diverse ore di attività e mantenere prestazioni eccellenti anche se il computer ha già qualche anno di vita.

A tal proposito, se possiedi un Mac fisso o un portatile Macbook che monta un hard disk tradizionale e ha già qualche anno di vita, potresti avvertire alcuni sintomi a cui dovresti prestare attenzione per evitare di perdere i tuoi dati involontariamente a causa di un malfunzionamento del disco rigido.

Problemi con l’hard disk del Mac: recuperare i dati

Premesso che il tuo Mac sia ancora funzionante ma il disco fisso emette degli strani rumori come ronzii oppure un fastidioso ticchettio, e subisce dei notevoli cali di prestazione durante il normale utilizzo, ti suggerisco di eseguire quanto prima un backup di tutti i dati importanti che hai nel disco e di procedere alla sostituzione con uno nuovo e più recente. A tal proposito puoi decidere di fare il backup manualmente dal Finder di macOS, con Time Machine o facendoti aiutare da un eccellente software di clonazione disco come Carbon Copy Cloner che risulta essere tra i migliori in commercio.

Quindi salva tutto su un disco esterno così da mettere tutto al sicuro nel caso in cui il disco fisso dovesse smettere di funzionare da un momento all’altro.

Ripara il disco e i permessi

Se la sostituzione del disco non puoi eseguirla in tempi brevi, ti suggerisco di utilizzare l’applicazione Utility Disco di macOS che ti permette di scansionare l’unità installata nel tuo computer, ricercare eventuali errori e procedere alla riparazione. Ovviamente si tratta di una “riparazione” software ma se l’hard disk ha delle parti fisiche danneggiate, l’unica soluzione risulta essere la sostituzione.

Tale procedura, comporta anche la riparazione dei permessi di lettura/scrittura del sistema operativo sul disco: quindi se non l’hai mai eseguita, potrebbe essere la volta buona per sistemare alcuni parametri importanti.

Per avviare la procedura di SOS di Utility Disco, apri la cartella Applicazioni del Mac, entra nella cartella Utility e fai doppio clic su Utility disco. Quindi seleziona l’hard disk in questione dalla barra a sinistra e tocca l’icona SOS che compare in alto; esegui questa procedura sia per il disco principale che per le varie partizioni che compaiono sotto.

utility disco recupero dati mac

Installazione pulita di macOS

Qualora il tuo Mac è già dotato di una configurazione hardware che soddisfa a pieno le tue esigenze e l’hard disk non evidenzia ronzii, rumori o problemi fisici, potrebbe essere necessario inizializzare il disco ed eseguire un’installazione da zero di macOS Sierra poiché essendo troppo pieno o “disordinato” causa un rallentamento dell’intera macchina.

In questo caso, dovrai effettuare comunque un backup dei dati importanti e procedere con la creazione di una chiavetta USB di macOS così potrai utilizzarla per il boot e procedere con l’inizializzazione del disco e la reinstallazione del sistema operativo.

Upgrade Mac con SSD: migliora le prestazioni del +300%

Come suggerito all’inizio di questo articolo, se ritieni che il disco rigido sia danneggiato o stia terminando il suo ciclo di vita, dopo aver recuperato i dati, devi sostituire l’hard disk il prima possibile per evitare che i tuoi lavori, documenti, fotografie, video e tanto altro possano andare persi a causa di un danneggiamento irreversibile.

In questo caso puoi decidere di montare comunque un hard disk tradizionale, magari più capiente di quello che hai già installato oppure di eseguire un upgrade installando un SSD: un’unità a stato solido che, a differenza di un disco tradizionale che con il tempo e l’utilizzo si usura poiché dotato di parti meccaniche e testine, migliora drasticamente le performance del tuo Mac rendendolo più efficiente, ottimizza del 300% i tempi di avvio del sistema operativo e delle applicazioni, è più longevo e dona una nuova vita al tuo computer.

A tal proposito, se possiedi un Macbook, un iMac, un Mac mini o un Mac Pro, puoi rivolgerti agli esperti di Boost Your Mac, con sede a Roma (ma gestiscono clienti in tutta Italia tramite corriere), che sapranno indicarti qual’è la soluzione migliore per fare l’upgrade del tuo Mac, quali SSD puoi montare e quanto sarà più potente il tuo Mac dopo l’intervento, affidando a loro l’intera procedura di upgrade, clonazione disco o installazione pulita del sistema operativo con la possibilità di utilizzare il tuo vecchio hard disk come unità esterna per mantenere i tuoi dati.

Boost Your Mac non esegue il recupero dati da hard disk danneggiati o cancellati per errore, tantomeno dei dispositivi iOS o Android: non ti resta che visitare il sito ufficiale ed inviare un messaggio con i dati del tuo Mac per sapere le soluzioni disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *